Pianto e perdono - Agostino Moschettino

Vai ai contenuti

Pianto e perdono

Lavori
PIANTO E PERDONO

Ogni lacrima è acqua di sorgente,
che sgorga ai piè dei monti sempre chiara.
Ma quando viene giù come torrente,
ha voce roca e di sapore è amara.
Noi sentiamo quel rivolo che scende,
come una lava di fiumana in piena,
che dal profondo al di fuori tutto fende,
per alleviare di molto la tua pena.
Ma quando tutto il pianto s'è esaurito,
portando via dal cuore ogni tormento,
sentendo che il dolore ormai è finito,
libriamo, esseri liberi, nel vento.
Così, abbozzando un timido sorriso,
riprende a colorarsi il nostro viso.
Mentre s'asciuga l'acqua di sorgente,
che ancor s'attarda, tremula, sul viso,
nell'animo germoglia, divin dono
che s'irradia ad ogni essere vivente,
forte il bisogno d'elargir il perdono.

Creato da Francesco Moschettino
Ultima Modifica 10 Aprile 2019
Torna ai contenuti